Home Politica Mensa dei poveri, Lara Comi risponde ai magistrati. I legali: “Dimostrerà che...

Mensa dei poveri, Lara Comi risponde ai magistrati. I legali: “Dimostrerà che le accuse sono infondate”

tangenti

Lara Comi si è presentata questa mattina al Tribunale di Milano per rispondere ai magistrati dopo l’arresto di giovedì scorso relativo all’inchiesta Mensa dei poveri. L’ex parlamentare di Forza Italia è arrivata in Procura accompagnata dai propri legali.

“L’interrogatorio di garanzia non sarà certamente breve, la dottoressa Comi intende respingere le accuse che le sono state mosse. Dimostrerà, utilizzando anche della documentazione acquisita nel corso delle indagini e che non è stata utilizzata nel formulare l’ipotesi accusatoria, che i reati contestati sono inesistenti. Desidera altresì dimostrare che le considerazioni relative a una sua propensione a non rispettare le regole sono completamente destituite di fondamento”, ha detto una volta arrivato sul posto Gianpiero Biancolella, uno dei due legali.

L’ex direttore generale dell’agenzia per il lavoro Afol, Giuseppe Zingale, ha invece deciso di non rispondere ai magistrati.