Home Prima Pagina “Principi Attivi Contro la Guerra”, 24mila studenti da tutta Italia per Emergency

“Principi Attivi Contro la Guerra”, 24mila studenti da tutta Italia per Emergency

E’ stato presentato da Camila Raznovich nella sede milanese di Emergency l’evento live della ong italiana chiamato “Principi Attivi Contro la Guerra”: 24mila studenti collegati con da 100 sale cinematografiche di tutta Italia per capire come divenire protagonisti attivi contro la guerra. I partecipanti sono ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado di 19 regioni italiane, impegnati a parlare di conflitti e migrazioni attraverso l’enunciazione di cinque principi attivi: conoscere la guerra, affermare l’uguaglianza, informarsi, coltivare la memoria e la bellezza.

La manifestazione, realizzata in collaborazione con Unisona, è alla quarta edizione. Insieme a Camila Raznovich c’erano GinoStrada, fondatore di Emergency; Cristina Cattaneo, professore ordinario di medicina legale all’Università Statale di Milano e direttrice del Labanof; Matteo Villa, ricercatore del programma Migrazioni dell’ISPI ed esperto di politiche europee; Omaid Sharifi degli ArtLords, un collettivo di street-artist di Kabul e la Presidente di Emergency, Rossella Miccio.

In rappresentanza della città di Milano erano presenti gli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore G. Galilei – R.Luxemburg di Milano e l’ITCS Gino Zappa di Saronno. Gli studenti da tutta Italia hanno rivolto domande ai presenti riguardanti i vari conflitti nel mondo, dalla questione curda ai muri anti-esplosione, dalle guerre intergalattiche alle autopsie di riconoscimento dei migranti annegati per attraversare il mare.