Home Città Metropolitana Cronaca Milanese cacciato da un B&B a Palermo per battute razziste

Milanese cacciato da un B&B a Palermo per battute razziste

Un uomo di settant’anni di Milano è stato cacciato da un bed & breakfast di Palermo a causa di una serie di battute sgradevoli ai danni di una donna di 23 anni, palermitana ma nata da genitori del Ghana. La titolare della struttura ha deciso di mettere alla porta l’uomo, che aveva ancora una notte di soggiorno prenotata.

“Caro ospite ignorante, per noi nascere a Palermo è sufficiente per essere italiani e se per te i siciliani non lo sono, stattene serenamente a casa tua. Se pensi che il “vero italiano” sia un essere superiore, noi tutti siamo più italiani di te! Felice di averti, con il sorriso, sbattuto la porta in faccia perché qui è casa mia e non diamo il benvenuto a chi non lo merita. W il mondo a colori”, è il post pubblicato su Facebook dalla titolare della struttura assieme alla foto della dipendente.