Home Cronaca Morte chef Zamperoni: arrestata una donna

Morte chef Zamperoni: arrestata una donna

Nuovi sviluppi nelle indagini sulla fine di Andrea Zamperoni, lo chef del lodigiano che era alla guida di Cipriani Dolci a New York. La polizia newyorkese ha arrestato una prostituta di 41 anni, Angelina Barini, con l’accusa di aver fornito una dose mortale a Zamperoni ed ad altre due persone. Sembrerebbe che la donna rifornisse di stupefacenti, tra i quali anche il Fentanyl, un potentissimo oppiaceo sintetico, nel corso di incontri in hotel malfamati della città.

Il primo degli incontri documentati è del 4 luglio all’Astoria, nel Queens, dove la prostituta è stata filmata dalle telecamere di sorveglianza. In quell’occasione fu ritrovata la prima vittima, uccisa da un micidiale cocktail di cocaina, metanfetamina, fentanyl e alcolici. Poi, l’11 luglio, altro cadavere rinvenuto sempre in un hotel del Queens come conseguenza di un’overdose di fentanyl. Anche in questo caso Barini è presente nei filmati delle telecamere di sicurezza.

Infine il caso dello chef lodigiano: il 21 agosto la donna è stata ritrovata in una camera di un ostello con Andrea Zamperoni deceduto e avvolto in un lenzuolo.