Home Prima Pagina Gimondi, folla ai funerali. Lungo applauso per la salma

Gimondi, folla ai funerali. Lungo applauso per la salma

Erano diverse centinaia le persone che questa mattina hanno partecipato, dentro la chiesa di Paladina o fuori dalla stessa, ai funerali di Felice Gimondi, campione italiano di ciclismo degli anni ’60 e ’70 rimasto vittima di un malore a Giardini Naxos, in Sicilia, lo scorso venerdì. Avrebbe compiuto 77 anni il prossimo mese. L’uscita della salma dalla chiesa è stata accompagnata da un lungo applauso. Presenti tantissimi ciclisti del passato, da chi ha corso con lui come Francesco Moser e Vittorio Adorni, fino a Beppe Saronni e a chi, come Paolo Savoldelli, bergamasco anch’egli, ha vissuto nel mito del campione italiano.

A celebrare il funerale sono state diverse personalità del mondo ecclesiastico, dal vicario generale della diocesi di Bergamo, monsignor Davide Pelucchi, al parroco di Paladina, don Vittorio Rossi, fino a monsignor Mansueto Callioni, parroco di Almè e ai padri Giuseppini. “Grazie lo diciamo non solo per le tue vittorie – ha detto Callioni, grande amico della famiglia Gimondi -, ma anche per le sue sconfitte da campione: ci hai insegnato a lottare sempre, a non cedere mai e a non arrendersi mai, perché nella vita non si può sempre vincere”.