Home Cronaca Delitto nel lodigiano, vigilantes uccide il cugino per una ragazzina

Delitto nel lodigiano, vigilantes uccide il cugino per una ragazzina

polizia

Un uomo di 29 anni è stato assassinato ieri sera a Tavazzano, in provincia di Lodi. Amato Di Paolo, 29 anni, originario di Cerignola (Foggia) è stato ucciso da Sebastian Ganci, guardia giurata, 40enne cugino della vittima. Il movente del delitto dovrebbe essere di natural passionale. Ganci e Di Paola avevano infatti iniziato una “rivalità” per una ragazzina di 17 anni, rumena. La Polizia ha fermato Ganci a Milano, sotto l’abitazione della sorella. E’ stata proprio quest’ultima a chiamare le forze dell’ordine.

L’omicidio dovrebbe essere avvenuto attorno alle 6 di ieri mattina, al termine di una violenta lite scoppiata tra i due protagonisti della vicenda proprio per via della ragazzina. Al termine della stessa il vigilantes ha impugnato l’arma in suo possesso e ha sparato diversi colpi. Ganci stava ospitando da alcuni giorni a casa sia Di Paola che la minorenne rumena, con cui il presunto omicida è fuggito a bordo della propria auto subito dopo aver ucciso il parente. La prima a lanciare l’allarme è stata proprio la 17enne dopo essere stata lasciata a una stazione di servizio.