Home sanità Ospedale di Legnano, craniotomia senza anestesia: utilizzata l’ipnosi

Ospedale di Legnano, craniotomia senza anestesia: utilizzata l’ipnosi

medici

E’ stato effettuato all’Ospedale di Legnano un intervento rivoluzionario di craniotomia per l’evacuazione di un ematoma sottodurale. La particolarità dell’intervento consta nel fatto che il paziente non è stato sedato grazie all’ausilio della classica anestesia, bensì attraverso un processo di sedazione ipnotica.

“Utilizzare tecniche di induzione ipnotica rappresenta una rivoluzione nel campo dell’anestesiologia moderna – dice il dr. Roberto Stefini, a capo dell’Unità Operativa di Neurochirurgia e che ha realizzato l’operazione in questione – e consente di evitare l’utilizzo massivo di farmaci e di ridurre in maniera significativa lo stress correlato all’intervento chirurgico”.

Il paziente ha svolto, prima dell’intervento vero e proprio, tre sessioni per verificare la capacità di raggiungere lo stato di trance in cui era necessario cadesse poterlo operare senza alcun problema. Una volta che il paziente ha superato i test, si è proceduto al vero e proprio intervento, nel corso del quale non è stato somministrato alcun farmaco sedativo.