Home Prima Pagina Violenza privata e stalking, chiesta l’archiviazione a Milano per Francesco Bellomo

Violenza privata e stalking, chiesta l’archiviazione a Milano per Francesco Bellomo

La Procura di Milano ha chiesto l’archiviazione per la posizione dell’ex consigliere di Stato, Francesco Bellomo, accusato di violenza privata e stalking. Secondo quanto raccolto dagli inquirenti in alcune testimonianze, Bellomo avrebbe imposto un determinato dress code ad alcune alunne, escludendone una da una borsa di studio per non averlo rispettato.

Altre dichiarazioni parlano anche di telefonate notturne, ma secondo la Procura i comportamenti sarebbero “inconferenti con quelli che sono i normali caratteri di un rapporto di collaborazione accademica”, ma non tali da configurare i reati ascritti. Bellomo è oggi ai domiciliari a Bari dallo scorso 9 luglio per maltrattamenti ed estorsione, accuse relative a un’altra indagine. Il prossimo 16 settembre il gip Guido Salvini discuterà con i pm dell’istanza presentata. Possibile per l’accusato l’archiviazione, la richiesta di nuove indagini o l’imputazione coatta.