Home Prima Pagina Abbiategrasso, il pronto soccorso resta chiuso. Gallera: “Non possiamo violare le norme”

Abbiategrasso, il pronto soccorso resta chiuso. Gallera: “Non possiamo violare le norme”

E’ scontro in Regione riguardo alla chiusura del pronto soccorso di Abbiategrasso. Gregorio Mammì, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, ha attaccato l’assessore al welfare Giulio Gallera con una nota. “Non ha più alibi o pretesti per difendere l’assurda chiusura del Pronto soccorso. Il ministro Grillo mette finalmente la parola fine alle gravi strumentalizzazioni di Regione Lombardia e dell’assessorato guidato da Forza Italia sul Ps. La nostra mozione approvata dal Consiglio regionale il 7 maggio, che chiede la riapertura notturna del servizio, non può più essere ignorata”.

La risposta di Gallera è arrivata in Consiglio: “Senza una deroga alle norme nazionali, il Pronto soccorso di Abbiategrasso non può essere riaperto. Questo concetto è stato fatto proprio e condiviso dal Consiglio regionale (con il voto favorevole anche del consigliere in questione) attraverso il dispositivo della mozione approvata il 7 maggio scorso che ‘invita il presidente e la Giunta a garantire la sicurezza dei pazienti con personale adeguato, chiedendo la deroga al dm 70/2015. Capisco che al consigliere convenga fingere di non sapere, ma almeno ‘saper leggere’ dovrebbe essere una prerogativa essenziale per un rappresentante dei cittadini. E’ inutile speculare sul contenuto di una lettera siglata dal direttore generale del Ministero della Salute, le ‘funzioni organizzative in capo alle Regioni’ non autorizzano nessuno alla violazione delle leggi nazionali”.