Home Prima Pagina Inchiesta sui fondi alla Lega, interrogato Savoini

Inchiesta sui fondi alla Lega, interrogato Savoini

indagini

La Procura di Milano ha notificato un invito a comparire a Gianluca Savoini, presidente dell’associazione LombardiaRussia, in merito alle indagini riguardanti i presunti fondi provenienti dalla Russia che sarebbero finiti nelle casse della Lega. L’uomo è stato interrogato questo pomeriggio dai pubblici ministeri Gaetano Ruta e Sergio Spadaro, titolari dell’inchiesta per corruzione internazionale nata dopo la diffusione dell’audio inerente un incontro all’hotel Metropol di Mosca pubblicato da BuzzFeed. Ha deciso di non rispondere.

Compito dei pm è accertare se davvero ci sia stata una trattativa tra i presenti all’incontro per un esborso da 65 milioni di dollari nei confronti della Lega. Ieri, in una nota, la presidenza del Consiglio aveva specificato: “Dopo aver compiuto tutte le verifiche del caso, si precisa che l’invito del sig. Savoini al Forum è stato sollecitato dal sig. Claudio D’Amico, consigliere per le attività strategiche di rilievo internazionale del Vicepresidente Salvini, il quale, tramite l’Ufficio di Vicepresidenza, ha giustificato l’invito in virtù del ruolo dell’invitato di Presidente dell’Associazione Lombardia-Russia e ha chiesto ai funzionari del Presidente del Consiglio di inoltrarla agli organizzatori del Forum. L’invito alla cena del sig. Savoini è poi stata una conseguenza automatica della sua partecipazione al Forum”.