Il Salone dell’Auto passa a Milano, la Appendino minaccia le dimissioni

    Appendino

    Il Salone dell’Auto di Torino trasloca a Milano. Ad annunciarlo è il presidente, Andrea Levy. “Seguendo la nostra vocazione innovativa, abbiamo scelto per il 2020 di organizzare la sesta edizione in Lombardia in collaborazione con l’Aci: sarà un grande evento internazionale, all’aperto e con una spettacolare inaugurazione dinamica a Milano il 10 giugno 2020. Ringraziamo la città di Torino per aver collaborato in questi 5 anni alla creazione di un evento di grande successo, capace di accendere sulla città i riflettori internazionali”.

    Una scelta che ha creato forte dissenso negli enti locali cittadino e regionale di Torino e del Piemonte. Il sindaco, Chiara Appendino, risponde sui social: “Sono furiosa per la decisione del comitato organizzatore del Salone dell’Auto di lasciare Torino dopo cinque edizioni di successo. Una scelta che danneggia la nostra città, a cui hanno anche contribuito alcune prese di posizione autolesioniste di alcuni consiglieri del Consiglio Comunale e dichiarazioni inqualificabili da parte del Vicesindaco. Senza sottrarmi alle mie responsabilità, mi riservo qualche giorno per le valutazioni politiche del caso”.