Home Politica Soldi alla Lega dalla Russia, la Procura apre un fascicolo

Soldi alla Lega dalla Russia, la Procura apre un fascicolo

La Procura di Milano ha aperto un fascicolo per corruzione internazionale dopo le notizie circolate in merito a un presunto finanziamento in denaro alla Lega partito dalla Russia, circostanza evidenziata da una notizia pubblicata dal sito americano Buzzfedd secondo cui Gianluca Savoini, dell’associazone Lombardia-Russia, avrebbe incontrato alcune persone per negoziare un accordo riguardante un finanziamento derivante dai proventi del petrolio russo attraverso un canale segreto.

Delle indagini si stanno occupando il procuratore aggiunto Fabio De Pasquale e i pm Sergio Spadaro e Gaetano Ruta. Salvini ha risposto di aver “già querelato in passato, lo farò anche oggi, domani e dopodomani, mai preso un rublo, un euro, un dollaro o un litro di vodka di finanziamento dalla Russia”.

Nel frattempo i due capigruppo al Senato e alla Camera del Partito Democratico, Andrea Marcucci e Graziano Delrio, hanno annunciato che richiederanno una proposta di legge per istituire una Commissione parlamentare d’inchiesta.