Home Politica Quarant’anni dall’omicidio di Giorgio Ambrosoli

Quarant’anni dall’omicidio di Giorgio Ambrosoli

Sono passati esattamente quarant’anni dall’omicidio avvenuto l’11 luglio 1979 dell’avvocato Giorgio Ambrosoli, ricordato oggi nell’Aula Magna del Palazzo di Giustizia di Milano. “Il coinvolgimento attivo della società produce una rete di protezione essenziale, in aggiunta a quella che lo Stato deve assicurare, quella rete di protezione che Giorgio Ambrosoli non incontrò”, ha detto pochi giorni fa il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante il suo intervento al Piccolo Teatro.

Ambrosoli fu infatti assassinato dopo aver preso in carico il ruolo di commissario liquidatore della Banca Privata Italiana nel 1974 dopo che la stessa aveva rischiato il crack finanziario sotto la guida di Michele Sindona. Dopo aver ricevuto negli anni enormi pressioni per evitare di mettere in luce le responsabilità dello stesso Sindona, Ambrosoli fu assassinato l’11 lugluo 1979 da un uomo, William Joseph Aricò, sicario che pagato proprio da Sindona, secondo quanto emerso nelle indagini dei mesi successivi.