Home Meteo Caldo eccezionale al Nord e parte del Centro, frantumati i record di...

Caldo eccezionale al Nord e parte del Centro, frantumati i record di giugno

CALDO ECCEZIONALE, AL NORD OGGI SI FA LA STORIA, FRANTUMATI DIVERSI RECORD DI GIUGNO IN VAL PADANA– “Come nelle attese il pomeriggio di giovedì mostra tutta la potenza di questa eccezionale ondata di calore, con diversi record di giugno frantumati in pianura e non solo.” – lo confermano i meteorologi di 3bmeteo.com che spiegano – “Alle ore 1530 tutta la Valpadana registrava temperature comprese tra 36°C e 38°C, con punte di 39-40°C su pianura emiliana da Piacenza a Bologna, ma anche Piemonte, specie alessandrino e occasionalmente sulla pianura lombardo-veneta. Frantumati diversi record di giugno, la maggior parte dei quali risalenti al 2003. Tra alcuni esempi Verona che con 38°C ha superato il precedente record di giugno 2012 di 36.4, Bolzano con 40°C ha frantumato il precedente record di 37.3 del giugno 2005, Ferrara con 39°C supera il record di giugno del 2003 di 37.4°C, Parma 39°C supera il record di giugno 2003 ( che era 37°C ), record anche a Torino che supera il precedente di 35.5 del giugno 2005, Milano Linate che coi 37°C supera il precedente di 36,6°C del 2005; record pure Venezia con 35°C contro il precedente record di 34°C del 2003. Record battuti anche a Piacenza, Modena, Bologna, Padova, Vicenza ( frantumato il precedente record di 37.4°C di giugno 2003 con gli attuali 40°C), Treviso, Udine, Belluno, Trieste. Da segnalare inoltre record assoluto di tutti i tempi in Valle d’Aosta, con 40°C in fondovalle (che comunque risulta a una quota di 600-800m); notevoli anche i 37°C di Cuneo. Per ora uguagliato il record di Bergamo con 36°C; è invece record di sempre in quota sopra Milano, con 27°C a 1500m da radiosondaggio, precedente assoluto 25.8 del 29 luglio 1983. Sulla riviera ligure qualche grado in meno ma afa opprimente, eccetto che sullo spezzino dove si raggiungono punte di 37°C, come a La Spezia e a Sarzana (anche qui record di giugno). In generale in Pianura Padana siamo sopra media di 7-10°C.”

CALDO STORICO SULLE ALPI, BATTUTI RECORD DI SEMPRE – “Se la Valpadana risulta rovente, temperature ancora più incredibili si stanno registrando sulle Alpi, dove di fatto si stanno frantumando record non solo di giugno ma di sempre, con temperature sopra la media anche di 10-15°C.” – proseguono gli esperti di 3bmeteo.com – a 1000m si registrano fino a 35-36°C, anche superiori sulla Valle d’Aosta ( fino a 40°C a 700m ); punte di oltre 28-30°C a 1500m fino a sfiorare i 27°C a 2000m di quota! Lo zero termico viaggia sui 5000m di quota, con ben 9°C a Plateau Rosà, ad una altezza di 3800m. Ecco alcuni valori davvero eccezionali: Bardonecchia (1350m) 34°C, Alagna Valsesia (1350m) 33°C, Macugnaga (1360m) 33°C, Aosta 40°C, Cervinia (2000m) 26°C, Courmayeur (1200m) 35°C, Bormio (1240m) 34°C, Aprica (1200m) 33°C, Madesimo (1550m) 31°C, Passo del Tonale (1900m) 28°C, Ponte di Legno (1200m) 33°C, Brunico (800m) 35°C, Dobbiaco (1200m) 32°C, Silandro (700m) 36°C, Auronzo di Cadore (800m) 36°C, Santo Stefano di Cadore (900m) 36,5°C, Cortina d’Ampezzo (1270m) 31°C, Malga Ciapela (1500m) 31°C, Falcade (1150m) 35°C, Tarvisio (700m) 35°C, Forno di Zoldo (870m) 38°C, Trento e Bolzano 39°C, Sondrio 35°C”

CALDO NOTEVOLE ANCHE SU PARTE DEL CENTRO, RECORD A ROMA E FIRENZE – “Temperature particolarmente elevate si stanno registrando anche su parte del Centro, specie su Toscana, Umbria e Lazio, mentre su Marche e Abruzzo il caldo, per quanto comunque intenso, risulta meno eccezionale. Da segnalare record a Latina e Siena con 37°C (precedente record 36.6 precedente record del 1897!), ma anche a Volterra 39°C, e Prato con 38.6 ( precedente del giugno 2002 ). Record di giugno anche a Firenze con 39°C (precedente 38.6 di giugno 1935), e Roma Urbe con 38°C (precedente 37.3°C del giugno 2003) e Fiumicino con 36°C (precedente record 34.2°C del giugno 1982)”

E NON E’ FINITA, CALDO INTENSO ANCHE NEI PROSSIMI GIORNI – “Nella giornata di venerdì il caldo sarà in lieve smorzamento al Nord, ma rimarrà comunque molto intenso ( punte di 36-38°C ) e soprattutto afoso per umide correnti orientali, con elevata sensazione di disagio. Non esclusi ancora picchi vicini ai 40°C sul Piemonte. Caldo molto intenso anche sulle tirreniche con ancora punte di 38-39°C su Lazio, Umbria e Toscana, più contenuto su adriatiche e Sud dove comunque aumenterà l’afa. Nel weekend il caldo a smorzarsi al Nord,. pur rimanendo afoso, mentre nella prossima settimana andrà intensificandosi su adriatiche e Sud. Di fatto dunque il caldo rimarrà intenso, pur con delle modulazioni, per almeno altri 8-10 giorni.” – conclude Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com.