Home Politica Tangenti Lombardia, interrogato Tatarella

Tangenti Lombardia, interrogato Tatarella

Pietro Tatarella, ex consigliere comunale di Milano in quota Forza Italia candidato alle ultime elezioni europee prima di essere arrestato lo scorso 7 maggio, è stato interrogato oggi dai magistrati che si stanno occupando del presunto giro di tangenti tra imprenditori e politici in Lombardia che ha portato un centinaio di persone ad essere inserite nel registro degli indagati e 43 agli arresti.

Tatarella ha deciso oggi di farsi ascoltare dagli inquirenti dopo aver scelto di non rispondere al giudice per le indagini preliminari. E’ accusato di corruzione e finanziamento illecito, secondo le accuse mosse a suo carico sarebbe stato pagato da Daniele D’Alfonso, un imprenditore a carico del quale sono state mosse le stesse accuse più l’aggravante mafiosa, per una somma di 5mila euro al mese più una serie di viaggi e vacanze.