Home Politica Magistrati sotto indagine, Anm Milano chiede le dimissioni

Magistrati sotto indagine, Anm Milano chiede le dimissioni

toga

L’Associazione Nazionale Magistrati di Milano ha chiesto oggi in una nota le dimissioni dei consiglieri del Consiglio Superiore della Magistratura “che sono o dovessero risultare coinvolti” nell’indagine della Procura di Perugia per rivelazione di segreto di ufficio. Luca Palamara, Stefano Rocco Fava e Luigi Spina sono infatti sotto inchiesta in Umbria.

Il documento è stato approvato all’unanimità dall’assemblea distrettuale dell’Anm, che esprime “con forza il proprio sdegno rispetto a condotte che, ove confermate, gettano il discredito su una istituzione che ha assicurato per 60 anni la autonomia e l’indipendenza  della magistratura. Contemporaneamente ledono gravemente il ruolo di garanzia del nostro organo di autogoverno – e con esso di tutti i singoli magistrati che nell’istruzione sono rappresentati”. A difesa della categoria nella nota si precisa che “la scoperta delle vicende censurate si è dovuta proprio alle indagini della magistratura e che l’autonomia del Csm è imprescindibile baluardo costituzionale delle garanzie e dei diritti dei cittadini”.