Home Prima Pagina Tangenti in Lombardia: indagato Bonometti, si dimettono i vertici Accam

Tangenti in Lombardia: indagato Bonometti, si dimettono i vertici Accam

Continuano ad arrivare notizie riguardo all’indagine per tangenti in Lombardia avviata dalla Procura di Milano e che ha portato all’arresto di 43 persone tra politici e imprenditori con un centinaio di indagati inseriti nel registro. Ha rassegnato le dimissioni il consiglio d’amministrazione della Accam S.p.a., la società partecipata di gestione dei rifiuti dell’Alto Milanese con sede a Busto Arsizio (provincia di Varese) che si è ritrovata senza la presidente Simona Bordonaro e il consigliere di amministrazione Alberto Bilardo per via proprio degli arresti ordinati.

Secondo quanto riportato da alcuni organi d’informazione, nel registro sarebbe entrato da questa mattina anche Marco Bonometti, presidente di Confindustria Lombardia, ascoltato ieri in Procura in qualità di testimone. L’accusa è quella di finanziamento illecito. Bonometti, oltre che degli industrali lombardi è presidente anche di Officine Meccaniche Rezzatesi.