Home Prima Pagina Corteo non autorizzato per Ramelli, scatta l’indagine per manifestazione fascista

Corteo non autorizzato per Ramelli, scatta l’indagine per manifestazione fascista

Il corteo non autorizzato dell’estrema destra inscenato ieri sera a Milano in ricordo di Sergio Ramelli ed Enrico Pedenovi, denominato “29 aprile nero”, è entrato all’interno di un’indagine per manifestazione fascista e manifestazione non autorizzata aperta dalla Procura di Milano. L’inchiesta è condotta dalla Digos e coordinata da Alberto Nobili, responsabile dell’antiterrorismo a Milano, e dal pubblico ministero Piero Basilone.

Gli uomini delle forze dell’ordine stanno controllando le immagini delle telecamere di sorveglianza nelle zone in cui sono transitati i manifestanti, parte dei quali hanno cercato di venire a contatto con i presenti al corteo anti-fascista partito a Piazzale Loreto e organizzato proprio in segno di protesta con il corteo opposto, vietato dalla Questura ma che gli organizzatori avevano comunque annunciato di voler mettere in atto. Circa un migliaio di persone, alcune delle quali sicuramente riconducibili a Casa Pond e Lealtà Azione, hanno partecipato alla manifestazione.