Home Politica Niente Milano: il barcone naufragato nel 2015 resterà in Sicilia

Niente Milano: il barcone naufragato nel 2015 resterà in Sicilia

Sarà la città di Augusta e non quella di Milano ad ospitare il barcone naufragato il 18 aprile del 2015 al largo delle coste libiche con a bordo circa 700 migranti.

“Sono trascorsi quattro anni dal tragico naufragio di centinaia di migranti nel Canale di Sicilia – ha scritto su Facebook il sindaco della cittadina siciliana, Cettina di Pietro – Proprio il 18 Aprile 2019, il barcone è stato ceduto dalla Difesa al nostro Ente, con atto formale, approvato dalla Giunta comunale, che è stato sottoscritto tra il Comune di augusta, da me rappresentato, e il Comando di Marsicilia, rappresentato dall’Ammiraglio Cottini. Ci siamo adoperati, sin da quando il barcone è stato recuperato, (Giugno 2016) per far sì che che lo stesso potesse rimanere ad Augusta per dare il via alla realizzazione del “#Giardino #della #memoria” nel ricordo alle vittime delle migrazioni, tema sul quale la nostra comunità è stata testimone e protagonista negli ultimi anni”.

Lo stesso sindaco di Milano, Giuseppe Sala, aveva auspicato tale soluzione.