Home Prima Pagina Nasrin Sotoudeh, gli avvocati milanesi protestano davanti al consolato dell’Iran

Nasrin Sotoudeh, gli avvocati milanesi protestano davanti al consolato dell’Iran

L’Ordine degli avvocati di Milano ha manifestato ieri davanti al Consolato generale dell’Iran a Milano per la condanna a 38 anni di carcere inflitta a Nasrin Sotoudeh, avvocatessa iraniana e attivista per i diritti umani.

“E’ stata condannata a una pena elevatissima perché, evidentemente, difendeva persone che si riteneva non dovessero essere difese. Per gli avvocati è un dovere intervenire e protestare non solo quando vengono negati i più elementari diritti di difesa delle persone, ovunque si trovino, ma quando questa negazione dei diritti avvenga colpendo gli avvocati, ha dichiarato Vinicio Nardo, presidente dell’Ordine milanese – L’Iran è un grande e importante Paese e ho chiesto di incontrare il Console generale, il quale gentilmente mi riceverà. Gli porterò la nostra delibera, nella quale proponiamo anche di candidare Nasrin Sotoudeh al Premio Nobel per la Pace, e gli porterò il senso di questa manifestazione”.