Home Cronaca Milano Zona 1 Sequestri contro Cosa Nostra, bloccati patrimoni anche nel Quadrilatero della Moda

Sequestri contro Cosa Nostra, bloccati patrimoni anche nel Quadrilatero della Moda

Il Tribunale di Palermo ha disposto il sequestro preventivo per circa un milione di euro per il 43enne Gaetano Fontana. “La pericolosità sociale di Fontana, figlio di Stefano, reggente in vita della famiglia mafiosa palermitana dell’Acquasanta, trova già conferma nell’applicazione nei suoi confronti nel 2010 della misura della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza con Obbligo di Soggiorno nel comune di Milano, alla quale lo stesso si trova attualmente sottoposto, in quanto ritenuto soggetto appartenente all’associazione di tipo mafioso denominata “Cosa Nostra” e segnatamente alla famiglia dell’Acquasanta”, secondo quanto segnalato dagli inquirenti.

Il sequestro riguarda un’impresa commerciale con sede in via Cavallotti, nel quadrilatero della moda, intestato alla convivente, gli immobili presenti al momento del sequestro e altri beni immobili a Milano. “Sulla base della sua acclarata persistente pericolosità sociale, qualificata dall’appartenenza al sodalizio mafioso Cosa Nostra, sono stati svolti dagli agenti della Divisione Anticrimine della Questura di Palermo articolati accertamenti patrimoniali nei confronti del suo nucleo familiare che hanno permesso di evidenziare una notevole sproporzione economica tra i redditi dichiarati, ben inferiori alle ordinarie spese di mantenimento di una famiglia e gli investimenti patrimoniali effettuati invece per l’acquisto dei beni oggetto dell’odierno sequestro”, dicono ancora gli investigatori.