Hacker contro Rousseau, Casaleggio verso il ritiro della denuncia

    E’ prevista per il 18 aprile la prima udienza davanti al Tribunale di Milano nel processo che vede coinvolto uno studente universitario di 26 anni, ritenuto colpevole di essersi introdotto illegalmente nella piattaforma Rousseau, utilizzata dal Movimento 5 Stelle per le proprie attività politiche e le votazioni, nell’agosto del 2017.

    “Nascosto” dietro al nickname Evariste Galois, in onore a un matematico francese dell’800, il ragazzo dovrebbe comunque ‘salvarsi’ per decisione di Davide Casaleggio, co-fondatore del movimento e gestore dlela piattaforma. Lui ha presentato la querela, lui ha comunicato pubblicamente di volerla ritirare, ma la conferma si avrà soltanto nella prossima udienza davanti al giudice. Lo studente si chiama Luigi Gubello, a febbraio del 2018 è stato oggetto di perquisizioni da parte degli investigatori, ma in caso di ritiro della denuncia andrebbe incontro al non luogo a procedere.