Home Arte Scala, Fontana attacca Pereira: “E’ da licenziare”

Scala, Fontana attacca Pereira: “E’ da licenziare”

L’eventuale ingresso degli investitori dall’Arabia Saudita all’interno del Consiglio d’Amministrazione del Teatro alla Scala continua a generare enormi polemiche tra Regione Lombardia, Comune di Milano e il sovrintendente Alexander Pereira. Durissimo il comunicato emesso dal presidente della Regione, Attilio Fontana.

“Il signor Alexander Pereira – ha detto il governatore in un comunicato – non mi ha consegnato alcuna documentazione che facesse riferimento al versamento di 3 milioni da lui ricevuto dai Sauditi. Ne ha fatto cenno per la prima e unica volta, e quasi involontariamente (“…forse adesso dovrò rimandare indietro i soldi!”), durante la conversazione avvenuta nel mio ufficio il pomeriggio dell’8 marzo scorso”. E ancora: “Una cosa di tutta questa vicenda è chiara: l’attitudine di Pereira a creare confusione per coprire la preoccupante disinvoltura con cui ha gestito la politica culturale della Scala e la sua immagine nel mondo. Ancora più grave è il fatto di aver comunque accettato dei fondi a prescindere dalle decisioni del cda e addirittura prima che questo si riunisse. In qualunque cda, a qualsiasi latitudine, questo comportamento provocherebbe il suo licenziamento”.