Home Cronaca Omicidio e aggressione a Cinisello e Milano, due condanne all’ergastolo

Omicidio e aggressione a Cinisello e Milano, due condanne all’ergastolo

Abdenachemi Amass e Saad Otmani , due uomini rispettivamente di 29 e 31 anni, sono stati condannati all’ergastolo per i fatti risalenti al 26 aprile 2018, quando nel corso di due rapine aggredirono due ragazze straniere e uccisero un cameriere bengalese di 22 anni, Samsul Haqué, sfortunato testimone involontario di quanto avvenuto poche ore prima della sua uccisione. I due crimini sono stati commessi il primo a Cinisello Balsamo, nell’hinterland milanese, e il secondo nel capoluogo lombardo, dove i due uomini sono poi stati fermati dalle forze dell’ordine nei pressi della Stazione Centrale, la mattina gli avvenimenti. Quanto avvenuto è stato documentato dalle telecamere di sorveglianza, le cui immagini sono state acquisite come prova all’interno del processo.

Il giudice ha quindi accolto la richiesta della Procura, che aveva puntato sull’ergastolo come condanna per entrambi. Probabile il ricorso in appello da parte di uno dei legali della difesa riguardo all’imputazione per omicidio.