Home Cronaca Ikea licenzia dieci dipendenti per furti a Corsico

Ikea licenzia dieci dipendenti per furti a Corsico

E’ finita con il licenziamento di dieci dipendenti, tra cui un dirigente, la vicenda che a metà del mese di febbraio ha visto coinvolte una trentina di persone ritenute responsabili di aver fatto uscire dai magazzini dell’Ikea di Corsico, nell’hinterland milanese, una lunga serie di prodotti a prezzi ribassati o addirittura rubandoli. Oltre ai dieci licenziamenti per giusta causa, altre 22 sanzioni andranno a colpire altrettanti dipendenti coinvolti nella vicenda.

La Procura di Milano è al lavoro da alcune settimane sulla vicenda, alcune delle persone coinvolte dovranno rispondere di furto e ricettazione. “Un’indagine interna ha accertato che alcuni co-worker a Corsico hanno avuto gravi comportamenti mirati a danneggiare le risorse aziendali. Ikea sta prendendo i provvedimenti necessari per proteggere i suoi co-worker e il suo brand – dice l’azienda in una nota – Alcuni di questi provvedimenti disciplinari sono stati già emessi, altri saranno definiti nelle prossime settimane”.