Home Prima Pagina Brega Massone, la Procura ricorre in Cassazione

Brega Massone, la Procura ricorre in Cassazione

La Procura Generale di Milano ha presentato ricorso in Cassazione contro la sentenza della Corte d’Appello che ha condannato per omicidio preterintenzionale Pier Paolo Brega Massone, l’ex chirurgo del Santa Rita accusato della morte di quattro pazienti. Il procuratore generale chiede infatti che il capo d’imputazione venga modificato in omicidio volontario con una condanna all’ergastolo, come era stato deciso prima che il processo passasse attraverso il recente grado di giudizio. Nello stesso processo figura come imputato anche Fabio Presicci, all’epoca dei fatti braccio destro di Brega Massone, a cui erano imputato due dei quattro omicidi.

Proprio la Cassazione aveva rimandato due anni fa gli atti alla Corte d’Appello chiedendo un processo bis dopo l’iniziale condanna all’ergastolo. A ottobre scorso il giudizio aveva ridotto la pena dell’ex chirurgo a 15 anni, tra le proteste dei familiari delle vittime.