Home Prima Pagina Nube tossica a Milano, quindici arresti

Nube tossica a Milano, quindici arresti

Incendio Chiasserini

La Polizia ha eseguito quest’oggi in diverse Regioni italiane l’ordinanza di custodia cautelare emessa nei confronti di quindici persone, otto delle quali in carcere e altri quattro ai domiciliari più altri tre con l’obbligo di dimora, accusate a vario titolo di traffico illecito di rifiuti, attività di gestione non autorizzata e intestazione fittizia di beni.

A coordinare le indagini è stata la Dda di Milano, al lavoro insieme alla Squadra Mobile del capoluogo lombardo dopo il rogo della Ipb di via Chiasserini 104, sempre a Milano, avvenuto lo scorso 14 ottobre. Una nube di fumo enorme si fece spazio tra i cieli nell’hinterland milanese, nella zona di Quarto Oggiaro fino ad arrivare a Lorenteggio-Giambellino. Per diversi giorni l’aria si fece irrespirabile, anche a causa dei venti che soffiarono in Lombardia in quegli stessi giorni, favorendo la diffusione della nube.

Questo il video dell’incendio dell’autunno scorso: