Home Politica Quota 100, Milano terza città italiana per numero di richieste

Quota 100, Milano terza città italiana per numero di richieste

L’Inps ha comunicato che fino alle 19 di ieri sera, lunedì 4 febbraio, le domande arrivate all’istituto di previdenza per la pensione anticipata a quota 100, come da legge appena promulgata dal governo, sono 19.806. Il dato più alto riguarda la città di Roma (1.777 richieste) davanti a Napoli (1.008) e Milano (748). Più indietro Palermo con 633 domande, Catania 607, Bari 534, Salerno 446, Torino 445, Messina 371, Firenze 319, Cosenza, Lecce e Cagliari 304.

La Quota 100, inserita nella legge di bilancio 2019, sarà adottata in via sperimentale fino al 2021 e consente l’uscita anticipata dal lavoro per chi ha almeno 38 anni di contributi e un’età anagrafica minima di 62 anni, senza che vi siano penalizzazioni ma considerando il solo calcolo relativo a quanto versato.

Sul provvedimento, che per il governo dovrebbe aiutare a superare gli effetti della legge Fornero, è in atto un dibattito tra il presidente dell’Inps e i rappresentanti dell’esecutivo. Secondo il presidente Tito Boeri, infatti, “il provvedimento graverà comunque sulle generazioni future”.