Home Sport Milano Scontri prima di Inter-Napoli, arrestato un quarto ultrà

Scontri prima di Inter-Napoli, arrestato un quarto ultrà

E’ passato dall’essere indagato a piede libero alla misura dell’arresto il capo ultrà della Curva Nord, Marco Piovella, ritenuto uno degli esponenti di spicco dei Boys, gruppo centrale nella fazione più calda del tifo nerazzurro. Uno dei tre arrestati dei giorni scorsi per gli scontri avvenuti a un’ora dall’inizio di Inter-Napoli, Luca Da Ros, lo aveva indicato come uno degli organizzatori del blitz nei confronti dei tifosi partenopei nei pressi di via Novara. L’uomo, classe 1984, fuori dal mondo del tifo è un interior designer laureato al Politecnico con un’azienda ad Arenzano. Tra gli indagati resta invece Nino Ciccarelli, 49 anni, uno dei fondatori dei Vikings, altro gruppo storico della Curva Nord.

Le rivelazioni fatte da Luca Da Ros sono valse al ragazzo, studente di 21 anni, minacce sui social per aver rotto il muro di omertà che gli altri arrestati sembrano invece aver rispettato, secondo quanto trapela dalle indagini in corso di svolgimento.