Home Prima Pagina Case popolari, nove arresti per associazione a delinquere

Case popolari, nove arresti per associazione a delinquere

lorenteggio

I carabinieri di Milano hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di nove persone, sette di nazionalità italiana, un colombiano e un peruviano, accusate di associazione per delinquere finalizzata all’occupazione abusiva di immobili di proprietà pubblica e alla resistenza a pubblico ufficiale.

Sono ritenute respoinsabili di aver favorito l’occupazione abusiva di alcune case popolari a Milano in cambio di somme di denaro. Fanno tutte parte del Comitato Abitanti Giambellino Lorenteggio, che ha risposto a quanto accaduto attraverso il proprio gruppo Facebook. “È in corso una grande operazione di polizia qui in Giambellino – si legge nel post -. Oltre a diversi sgomberi, fra cui quello della base di solidarietà popolare e quello di diverse case di famiglie che si organizzano nel comitato, stanno in questo momento venendo effettuati diversi arresti a vari membri del comitato. Sembra che ci sia contestato un reato associativo. Ovviamente seguiranno aggiornamenti, ma nel frattempo lo iniziamo già a dire: noi non molliamo! Chiediamo solidarietà già da sta mattina, chi può venga in Giambellino ad aiutarci! Chiunque abbia un po’ di sale in zucca conosce la differenza fra lottare ed essere un racket. Noi non abbiamo mai preso soldi per nulla, perché noi non siamo una cricca di mafiosi, ma un comitato di solidarietà! E la differenza fra queste due cose è abissale”.