Home Città Metropolitana Milano capitale europea del 5G

Milano capitale europea del 5G

5g

È la nuova età dell’oro per la vera innovazione sociale, contiamo di avere servizi 5G a Milano e altre quattro città attivi già prima dell’estate” Queste le parole di Aldo Bisio, Amministratore Delegato di Vodafone Italia durante la conferenza stampa di ieri a Milano per presentare alle istituzioni i progetti futuri.

Per ora la copertura è dell’80% con 120 siti radiomobili già attivi. “Milano da oggi è la prima città in Italia con una rete 5G e diventa a pieno titolo la capitale europea del 5G. La sperimentazione di Milano, che ha catalizzato gli investimenti di importanti realtà nazionali e internazionali, ha confermato l’effetto dirompente del 5G che ridisegnerà tutte le filiere industriali, aprirà nuove opportunità di internazionalizzazione per le imprese italiane, e inciderà sul benessere delle comunità.  Il 5G sarà la base essenziale per creare vera innovazione sociale nelle città: siamo partiti da Milano, da gennaio inizieremo la copertura delle principali città italiane, entro il 2019 completeremo le prime 5 città”.

Fino ad ora il progetto ha già 38 partner industriali e istituzionali al fine di realizzare 41 progetti in diversi settori quali sanità e benessere, sicurezza e sorveglianza, mobilità e trasporti, manifattura e industria 4.0, education e entertainment, digital divide, smart energy e smart city. Sui 41 progetti annunciati, 30 sono già stati avviati e spaziano dalla sanità alle IOT (Internet of Things) : Ambulanza connessa, Cittadino 4.0, Wearable computing sportivo, sicurezza urbana nelle stazioni, Telecamere mobili per video-sorveglianza, Droni per riprese aeree di sicurezza, Logistica dell’ultimo miglio, Servizi giornalistici di nuova generazione, Turista 4.0. Inoltre la Robotica riabilitativa, Internet of Things per la telemedicina, Robotica collaborativa per l’Industria 4.0, Esperienza di acquisto tramite realtà aumentata, Lezioni 4.0 e Apprendimento immersivo.

Il Politecnico di Milano è partner strategico della sperimentazione, occupandosi dello sviluppo di circa metà dei servizi 5G. Ci sono ovviamente anche importanti partner tecnologici quali Huawei, Nokia, Qualcomm, Altran, IBM,  Exprivia|Italtel, Prisma Telecom Testing, SIAE Microelettronica, ABB, FCA, Magneti Marelli, Pirelli, Vodafone Automotive, ENI Fuel, FS Italiane, Poste Italiane, Sky Italia, Esselunga.

Anche per gli ospedali, due tra i più qualificati d’Italia: Humanitas e IRCSS Ospedale San Raffaele, e pure nelle start up ci sono partnership con L.I.F.E., e-Novia, Movendo Technology, Intellitronika, TIE.

Infine le istituzioni locali come aziende municipalizzate e altre imprese: Regione Lombardia, Polizia Locale di Milano, AMAT, ATM, ACI Vallelunga, Croce Rossa Italiana – Comitato di Milano, Touring Club Italiano, CREA, AWS e Siemens.

L’investimento complessivo da parte di Vodafone è di 2,4 miliardi di euro. Le frequenze acquisite consentiranno di consolidare la leadership nella qualità della rete, essere all’avanguardia nella realizzazione della infrastruttura e dei nuovi servizi 5G, ed accelerare lo sviluppo della strategia digitale.