Home Milano In Città Spettacoli Stop alla “Scala della solidarietà”, niente biglietti in beneficenza

Stop alla “Scala della solidarietà”, niente biglietti in beneficenza

Filarmonica della Scala (C) Giuseppe Peletti

Il Comune di Milano ha rinunciato all’iniziativa promossa fin dai tempi dell’amministrazione Pisapia all’iniziativa di solidarietà con cui venivano messi in vendita i biglietti riservati a Palazzo Marino per raccogliere fondi da destinare in beneficenza. “Abbiamo rinunciato a quei biglietti – spiega il primo cittadino Giuseppe Sala – La vendita solidale quest’anno non ci sarà, perchè abbiamo l’obiettivo di tenere i conti in ordine”.

L’iniziativa ‘La Scala della solidarietà’ andava avanti dal 2011, da quando il predecessore di Sala decise che i tagliandi riservati a consiglieri comunali e assessori sarebbero dovuti finire nei circuiti tradizionali. Si parla di biglietti del costo di circa 3mila euro, nel numero di una sessantina. “L’anno scorso i fondi del Comune per la Scala passarono da 6,4 milioni a 5, quest’anno saranno di circa 5,5 milioni grazie anche all’incasso di quei biglietti”, ha spiegato Sala motivando la decisione.