A lezione di Circo: sei giorni di eventi in Statale e IULM

    Quest’anno il circo moderno ha compiuto 250 anni e per festeggiarli sono state organizzate due serie di eventi in due Università milanesi, la Statale e la IULM, che dal 28 novembre al 5 dicembre ospiteranno un palinsesto ricchissimo di workshop di acrobatica e giocoleria, incontri con artisti e compagnie italiane ed internazionali e performance circensi.

    “Come il circo riunisce in un unico spazio arti e poetiche varie – spiega Alessandro Serena, direttore artistico di Circo e dintorni, illustrando l’iniziativa – così questa manifestazione propone nel contesto accademico tutte le declinazioni possibili dello spettacolo popolare, dal classico al contemporaneo passando per il circo sociale e per le forme artistiche vicine al circo come l’illusionismo e il burlesque”.

    Giornate di Studio sull’Arte Circense 2018. 10° Edizione
    Dipartimento di beni culturali e ambientali – Università degli Studi di Milano, via Noto 8
    28 novembre – 5 dicembre
    10.00 – 13.30 e 14.30 – 17.30

    PROGRAMMA

    MERCOLEDÌ 28 NOVEMBRE 2018

    10.00-13.30 LABORATORIO DI GIOCOLERIA E ACROBATICA Tenuto da Alberto Fontanella, Marco Migliavacca e Daniel Romila

    14.30-17.30 CIRCO 250 Il professor Alessandro Serena introduce il laboratorio e narra un quarto di millennio di circo

    FARE CIRCO L’illusionista Luca Bono illustra la sua arte magica

    INSEGNARE CIRCO Filippo Malerba apre le porte dell’associazione milanese Quattrox4

    GIOVEDÌ 29 NOVEMBRE 2018

    10.00-13.30 LABORATORIO DI GIOCOLERIA E ACROBATICA Tenuto da Alberto Fontanella, Marco Migliavacca e Daniel Romila

    FARE CIRCO Braian Casartelli del Circo Medrano espone l’eccellenza del circo classico italiano

    14.30-17.30 CIRCO 250 Adolfo Rossomando offre una panoramica sulla ricerca universitaria sul circo
    FARE CIRCO La regista e coreografa Caterina Mochi Sismondi si racconta, tra circo e danza
    INSEGNARE CIRCO
    Paolo Stratta presenta la Scuola Cirko Vertigo di Grugliasco

    FARE CIRCO Scopriamo il modello del Circo di Stato con gli acrobati de El Alma de Cuba

    VENERDÌ 30 NOVEMBRE 2018

    10.00-13.30 LABORATORIO DI GIOCOLERIA E ACROBATICA Tenuto da Alberto Fontanella, Marco Migliavacca e Daniel Romila

    14.30-17.30 FARE CIRCO Esibizioni di Jose Guerra e Emanuele Melani (Piccola Scuola di Circo)
    INSEGNARE CIRCO Milo Scotton e Camilla Peluso presentano la Piccola Scuola di Circo di Milano

    ORGANIZZARE CIRCO Aurelio Rota racconta l’esperienza di Bologna Città di Circo

    FARE CIRCO Circo Zoè ci accompagna sotto il tendone per il suo circo “terra e anima”

    LUNEDÌ 3 DICEMBRE 2018

    10.00-13.30 LABORATORIO DI GIOCOLERIA E ACROBATICA Tenuto da Alberto Fontanella, Marco Migliavacca e Daniel Romila

    MARTEDÌ 4 DICEMBRE 2018

    10.00-13.30 LABORATORIO DI GIOCOLERIA E ACROBATICA Tenuto da Alberto Fontanella, Marco Migliavacca e Daniel Romila

    MERCOLEDI’ 5 DICEMBRE 2018

    10.00-13.30 CIRCO 250 Claudio Madia illustra la tradizione circense milanese, da Ciniselli al Circ in Ca’

    FARE CIRCO Martina Barbin racconta la sua vita artistica tra mangiaspade e burlesque

    ORGANIZZARE CIRCO Luisa Cuttini presenta Tendenza Clown e i progetti futuri di CLAPS

    IL CIRCO OLTRE IL CIRCO Il Centro Educativo di Documentazione delle Arti Circensi fornisce gli strumenti per conservare e rilanciare la tradizione del circo

    14.30-17.30 CIRCO 250 Raffaele De Ritis ripercorre la storia di Philip Astley, l’inventore del circo
    FARE CIRCO L’Accolta Mondiale dei Buffoni irrompe in via Noto con Alessio Michelotti e Claudia Contin Arlecchino
    IL CIRCO OLTRE IL CIRCO L’esilarante coppia comica Lucchettino ripercorre una carriera piena di risate
    FARE CIRCO Happening comico di Maurizio Accattato (Milano Clown Festival) e dei suoi Pronto Intervento Clown

    UN CIRCO APERTO
    Sostenuto dal Ministero per i Beni e le Attività culturali, Open Circus è un progetto di Circo e dintorni per la diffusione della cultura circense attraverso attività di formazione del pubblico e ricambio generazionale nel settore. Include circo classico e circo contemporaneo, stimolando il dialogo tra i due generi.

    Open Circus interviene in contesti che hanno già una rilevanza consolidata nella filiera culturale. Teatri che ospitano importanti debutti, istituti attivi nel sociale, centri di formazione d’eccellenza, scuole di circo, festival e appuntamenti internazionali e in molti altri scenari. Un caposaldo di Open Circus è l’impegno nel circo sociale attraverso la collaborazione con scuole e realtà attive in situazioni di disagio in Africa, Colombia e Romania. Nel corso degli anni il progetto ha raggiunto decine di migliaia di persone nel mondo. Dato ancora più significativo se si considera che la maggior parte di esse sono ragazzi. Almeno novecento universitari e oltre duemila tra bambini e adolescenti hanno partecipato alle attività di Open Circus, senza contare le migliaia di spettatori degli spettacoli, dei meeting e delle mostre.

    Tra gli ospiti d’eccezione, il giocoliere Viktor Kee, già star del Cirque du Soleil e di produzioni di successo come Alis, che racconterà la sua straordinaria carriera durante Spettacolo e circo del futuro organizzato alla IULM in collaborazione con la Professoressa Valentina Garavaglia, e l’illusionista Luca Bono, allievo di Arturo Brachetti, che incanterà la platea del Dipartimento di beni culturali e ambientali dell’Università degli Studi in apertura della decima edizione delle Giornate di Studio sull’Arte Circense. I partecipanti potranno assistere, inoltre, alle esibizioni di una mangiaspade, di gruppi acrobatici da Cuba e di clown e buffoni “made in Italy”, tra cui una delle pochissime interpreti femminili di Arlecchino.

    Viktor Kee. Spettacolo e Circo del Futuro
    Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM, via Carlo Bo 4
    3 dicembre Aula 402 – 4 dicembre Aula 401
    Ore 13.30

    Gli eventi sono organizzati da Open Circus, progetto dell’associazione Circo e Dintorni sostenuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali per la diffusione della cultura circense e il ricambio generazionale nel settore.