Home Prima Pagina Milano Ristorazione, scuse e risarcimento per il “caso del tramezzino”

Milano Ristorazione, scuse e risarcimento per il “caso del tramezzino”

Milano Ristorazione ha emesso oggi un comunicato per scusarsi rispetto a quanto avvenuto il 12 e 13 novembre scorsi quando in sostituzione del pranzo fu proposto ai bambini un pasto a base di tramezzini definito dal Comune di Milano “di scarsissima qualità”.

“Milano Ristorazione – si legge nella nota – si scusa per aver recato disagio agli utenti del proprio servizio, bambini, genitori, comunità scolastica nelle giornate del 12 e 13 novembre 2018. La volontà e la responsabilità di far comunque fronte alla difficoltà delle famiglie e dei bambini, nel poco tempo a disposizione con il quale tamponare le giornate di assemblea ci ha indotto a una soluzione, due tramezzini e un budino, che si è rilevata purtroppo non all’altezza. Considereremo con estrema attenzione le valutazioni espresse da tutti gli interlocutori dell’azienda e studieremo con il massimo impegno una soluzione che vada incontro all’esigenza di provvedere, in situazioni analoghe, con un pasto alternativo che risponda alle aspettative delle famiglie. A questo proposito, nel rinnovare le scuse a tutti gli utenti, Milano Ristorazione istituisce, sin da subito, una commissione con l’intento di chiarire quanto non ha funzionato nell’individuazione dei pasti sostitutivi, e che ricerchi e adotti procedure di emergenza al fine di garantire un servizio comunque all’altezza per far fronte a eventi di questa natura”.

In più la società risarcirà le scuole con 65 mila euro in buoni per libri o per acquistare materiale scolastico come cifra simbolica.