Home Politica Nuove norme per la caccia in Lombardia

Nuove norme per la caccia in Lombardia

La Regione Lombardia ha approvato in Commissione consiliare alcuni emendamenti riguardanti la caccia. Il primo, spiega un comunicato di Palazzo Pirelli, riguarda l’eliminazione del limite delle 55 giornate di caccia adeguando la normativa regionale a quella regionale. Il secondo prevede che la distanza calcolata dai capanni sia relativa alla morfologia del terreno e non alla distanza in linea d’aria. Il terzo è stato inserito per diminuire le revoche delle autorizzazioni dopo la riforma del catasto che ha eliminato la classe ‘fabbricati rurali’.

“La Regione Lombardia – spiega l’assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi – crede fortemente nell’utilità della caccia e vuole agevolare l’attività venatoria aggiornando la normativa alle esigenze dei cacciatori e del territorio. Si tratta di un’azione realizzata anche in vista dell’intenzione di ampliare il periodo di prelievo di alcune specie, penso al cinghiale, che stanno devastando le colture”.