Home Politica Polemiche mensa, assessore di Lodi chiede di annullare i gemellaggi della città

Polemiche mensa, assessore di Lodi chiede di annullare i gemellaggi della città

Continuano gli strascichi delle polemiche legate alle nuove direttive delle mense scolastiche di Lodi volute dalla sindaca Sara Casanova. Era infatti arrivata nei giorni scorsi al Comune una lettera congiunta delle municipalità di Costanza (Germania) e Fontainebleau (Francia), città con le quali Lodi è gemellata, che chiedevano alla prima cittadina di fare un passo indietro rispetto alle sue decisioni sul regolamento mense. I sindaci tedesco e francese sottolineavano che la scelta di Lodi “si inserisce in un contesto nazionale particolare, e attua in maniera molto concreta, a livello locale, un programma politico xenofobo e discriminatorio”.

Le reazioni politiche non si sono fatte attendere: “Noi non accettiamo lezioni dai Galli o dagli Unni” ha affermato Stefano Buzzi, assessore comunale di Lodi alle politiche per la casa e alla protezione civile. Buzzi ha quindi dichiarato che il suo partito, Fratelli d’Italia, presenterà in consiglio comunale una mozione per chiedere l’annullato dei gemellaggi con Costanza e Fontainebleau.

“Fratelli d’Italia si ritiene libera di creare posizioni al di là di quanto pensa la maggioranza”, ha infine precisato l’assessore Buzzi, che ha ufficialmente informato il sindaco e gli esponenti della maggioranza dell’iniziativa del suo partito.