Home AnimaliAmici Animalisti in presidio sotto il Pirellone, nel mirino due disegni di legge

Animalisti in presidio sotto il Pirellone, nel mirino due disegni di legge

E’ partita questa mattina alle 9.30 la manifestazione della Lega Abolizione Caccia in presidio sotto il Pirellone, sede del Consiglio Regionale della Lombardia. Il motivo della protesta è legato a due progetti di legge oggi all’esame dell’aula. “I consiglieri regionali della Lombardia – scrive la Lega su Facebook – voteranno le due proposte di legge sulla caccia in deroga (riapertura dei roccoli e uccisione di specie protette e non cacciabili). Non si tratta solo di un grave danno per la fauna selvatica. Le conseguenze pecuniarie che ne deriverebbero dalla loro approvazione sono gravissime e i promotori di questi due PDL ne erano ben consapevoli e chi dovesse votarle avrà precise responsabilità”.

Gli animalisti sottolineano come la Commissione Europea si sia già espressa in merito: “In data 25.09.2012 la commissione Europea, visto la reiterata concessione di deroghe da parte di alcune Regioni, tra cui la Lombardia, ha inviato all’allora ministro dell’Ambiente questa nota: ‘Se per la prossima stagione venatoria 2012-2013 venissero adottate in Italia deroghe illegittime e ove il Governo italiano non intervenisse in modo efficace e tempestivo per impedire che tali deroghe producano i loro effetti, la Commissione non avrà altra scelta che di presentare un secondo ricorso dinanzi alla Corte UE proponendo l’imposizione di sanzioni pecuniarie contro la Repubblica italiana’. Per far divertire i cacciatori si infrangeranno le leggi e la Costituzione, come conseguenza, ci saranno sanzioni di milioni di euro, che ovviamente ricadranno sui noi cittadini”.