Home Prima Pagina Riapre “Unico Milano”, chiuso per presunte infiltrazioni della ‘ndrangheta

Riapre “Unico Milano”, chiuso per presunte infiltrazioni della ‘ndrangheta

47
0

Riapre domani il ristorante “Unico Milano”, al ventesimo piano del WJC Tower. Era stato chiuso lo scorso giugno per presunte infiltrazioni da parte della ‘ndrangheta. La decisione del Tar, annunciata in un comunicato dai legali del ristorante, è stata quella di accogliere l’istanza di sospensione presentata contro la revoca della concessione. “La società Unico Milano – si legge ancora nella nota – ribadisce la propria incondizionata fiducia nel lavoro dei Magistrati ed è convinta che la decisione cautelare sarà confermata nella sede del merito”.

La revoca era arrivata su segnalazione della Prefettura, secondo cui il titolare Massimiliano Ficarra sarebbe uno dei membri della mafia calabrese. “Nessun soggetto coinvolto, a qualsivoglia titolo nella società, è stato condannato per reati di stampo mafioso”, si legge nella nota dei legali, secondo cui Ficarra “ha atteso, rimanendo in silenzio, di avere piena conoscenza degli atti, più volte richiamati dalla stampa. Ed è proprio in ragione della conoscenza di tali atti che, oggi, può affermare, senza timore alcuno di smentita, la propria assoluta estraneità alle diffamanti accuse mosse”.