Home Cultura e Spettacolo Milano Zona 1 “Silenzi e stanze Altre storie da Edward Hopper” di Michele Mozzati.

“Silenzi e stanze Altre storie da Edward Hopper” di Michele Mozzati.

47
0
Edward Hopper

Skira, casa editrice italiana di libri d’arte, presenta la nuova raccolta relativa a dodici storie ispirate dalle luci, dagli oggetti, dalle persone dipinte da colui che è considerato uno tra i più grandi pittori americani, Edward Hopper,

“il realista forse più surreale che l’arte contemporanea ci abbia saputo donare”.

Così Michele Mozzati, autore del suo nuovo volume Silenzi e stanze Altre storie da Edward Hopper presenta il testo:

“Quando ci si imbatte in un quadro di Edward Hopper non si sa mai quello che c’è oltre la cornice, dove guardino i suoi protagonisti. Si pensa che qualcosa sia appena accaduto, o stia per accadere. I suoi dipinti sono emozionanti fermo-immagine, per questo Hopper piace tanto a chi fa cinema”.

Dopo il primo successo dell’autore, Luci con muri, questa nuova raccolta di dodici storie dal Novecento ai nostri giorni, si muove sempre tra realtà e fantasia.

Mozzati ha uno strettissimo rapporto con l’arte ed è forse proprio per questo che ancora un volta ha deciso di voler dialogare, attraverso i suoi testi, con Edward Hopper:

“Adoro Hopper, cerco appena posso di andare a vedere più opere possibile dal vivo e spesso lo faccio, in Italia e nelle varie mostre che ci sono in giro per l’Europa e negli Stati Uniti. Mi piace così tanto che ogni volta che guardo un suo quadro mi lascio tirar dentro, non penso come è stato fatto, al tipo di scuola.. ma penso al tipo di emozioni che mi sta dando in quel momento. Questo è quel che mi prende di più nell’Arte”.

Michele Mozzati è scrittore, autore teatrale e televisivo e condirettore dell’agenda Smemoranda. Conosciuto soprattutto per il suo quarantennale lavoro con Gino Vignali (insieme Gino & Michele).

In occasione dell’incontro, Gaetano Liguori interpreterà alcuni brani di musica jazz dell’epoca, mentre Giorgio Melazzi e Elisabetta Vergani leggeranno passi da alcuni racconti.

Per il pubblico biglietto di cortesia di 3,50 euro
Info e prenotazioni: biglietteria@teatrofrancoparenti.it tel. 0259995206