Home Milano In Città Arte e cultura Leonor Antunes: The last days in Galliate

Leonor Antunes: The last days in Galliate

Leonor_Antunes

Giovedì 13 Settembre verrà inaugurata alle ore 19:00 la mostra dedicata all’artista portoghese Leonor Antunes.

Prima mostra nel capoluogo lombardo, nato a Lisbona ma attivo a Berlino, creatore di elegantissime sculture e installazioni. Antunes per ogni sua opera si interroga sul significato degli oggetti di uso quotidiano e sul ruolo sociale dell’arte e del design come mezzi per ottimizzare la qualità della vita.

Le sue opere sono prodotte attraverso tecniche materiali e artigianali e utilizzando materiali come corda, legno, ottone, pelle, gomma e sughero.

Per l’occasione l’artista ha riservato alla città di Milano un’esposizione davvero originale: un nuovo nucleo di opere e un’installazione site-specific che occupa tutti i 1.400 metri quadrati dello spazio dello Shed.

L’artista ha pensato di interagire con architetti e designer all’avanguardia come Franca Helg (1920-1989), Bruno Munari (1907-1998) e Franco Albini (1905-1977), fonte di ispirazione per una serie di sculture a pavimento e sospese, create appositamente. Tutti artisti legati al capoluogo lombardo e legati alla tradizione modernista. Antunes approfondisce inoltre la collaborazione tra lo Studio Albini-Helg e la casa manifatturiera Vittorio Bonacina (azienda storica della Brianza, l’odierna Bonacina 1889, attiva nella produzione di mobili ed elementi di arredo in giunco e midollino).

The last days in Galliate” è legata in particolar modo all’artista Franca Helg, a cui si allude attraverso il nome della località affacciata sul lago di Varese e le Prealpi, in cui Helg ha progettato e costruito la casa di famiglia per i genitori.

Il giorno 12 Settembre, per l’inaugurazione, saranno presenti Marco Tronchetti Provera, Presidente Pirelli HangarBicocca, Vicente Todolí, Direttore Artistico di Pirelli HangarBicocca, l’artista Leonor Antunes e Roberta Tenconi, curatrice della mostra.