Home Cronaca Giudizio immediato per i quattro aggressori di Niccolò Bettarini

Giudizio immediato per i quattro aggressori di Niccolò Bettarini

bettarini

Il figlio diciannovenne dell’ex calciatore Bettarini e di Simona Ventura, vittima di tentato omicidio, aveva ricevuto un’aggressione fuori dalla discoteca milanese “Old Fashion”: pugni, calci e coltellate.

Il pm Elio Ramondini ha chiesto il giudizio immediato per gli aggressori finiti in carcere: Albano J., Davide C., Alessandro F. e Andi A.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti uno di loro si trovava fuori dal locale a discutere con un amico della vittima e si sarebbe rivolto a Niccolò dicendogli: “stiamo risolvendo una cosa vecchia”. Poi le provocazioni: “hai gli orecchini uguali ai miei” e schiaffetti sul viso. Mentre cercava di respingerlo è stato però accerchiato da dieci persone (sarebbe Caddeo il responsabile delle coltellate che lo hanno visto costretto subito ad un intervento chirurgico).

Ora sarà il gip Stefania Pepe a decidere sul possibile processo abbreviato mentre proseguono le indagini sulle altre persone responsabili dell’agguato fuori dalla discoteca.

Resta però la possibilità di chiedere il rito abbreviato per gli imputati che potrebbe comportare lo sconto di un terzo sull’eventuale pena.

Il fatto dovrà essere ricostruito davanti ai giudici per accertarsi delle rispettive responsabilità di tutti gli imputati.