Home Cultura e Spettacolo Milano Zona 1 L’Estate Sforzesca supera i trentamila spettatori

L’Estate Sforzesca supera i trentamila spettatori

castello milano

L’Estate al Castello Sforzesco conclude stasera la su programmazione, un successo enorme che ha ospitato più di trentamila persone. Venticinque gli appuntamenti gratuiti e quaranta gli spettacoli con prezzo del biglietto inferiore alle quindici euro.

“Estate Sforzesca’ quest’anno ha confermato e accresciuto la sua vocazione di programma di qualità ma al tempo stesso accessibile, offrendo ogni sera ai milanesi e ai molti turisti in città uno spettacolo diverso, spaziando dalla musica al teatro, dalla danza alla performance”.

Filippo del Corno (assessore alla Cultura)

Domenica 26 agosto la rassegna si conclude con Nic Chester & Milano Elettrica e il DJ set di Lele Sacchi.

Nic Chester, classe 1979, è un cantautore e chitarrista australiano, frontman, insieme al fratello Chris, del gruppo musicale rock Jet, giunto al successo mondiale con l’album Get Born, del 2003. Nel 2010 ha cantato Back in Black degli AC/DC assieme ai Muse e nel Nel 2014 ha partecipato alla rimasterizzazione dell’album Hai paura del buio? degli Afterhours, reinterpretando il brano Veleno. Tra Italia e Germania è stato impegnato nella scrittura del suo prima album solista. Proprio in Italia è nata l’idea di costituire il gruppo il gruppo Nic Cester & The Milano Elettronica, una band composta da nove elementi, due batterie e una sezione di fiati di cui fanno parte: Sergio Carnevale (Bluvertigo), Daniel Plentz (Selton), Adriano Viterbini (Bad Spencer Blues Explosion), Roberto Dragonetti e Raffaele Scogna.

Il concerto di Nic Cester & The Milano Elettrica avrà inizio alle ore 21:00 e seguirà un dj-set di Lele Sacchi, disc jockey, produttore discografico e conduttore radiofonico italiano. Ingresso gratuito.

Ricordiamo che sul palco del Castello Sfrozesco si sono esibiti artisti di fama internazionale: Roberto Bolle, Joan ad Police Woman, Peter Cincotti, Wrong on you, Dargen D’Amico, la compagnia Atir, l’Orchestra Verdi, I Pomeriggi Musicali.