Home Milano In Città Milleproroghe, polemiche per il blocco ai fondi per le periferie

Milleproroghe, polemiche per il blocco ai fondi per le periferie

Quarto Oggiaro FNM

Il decreto Milleproroghe ha creato nuove polemiche tra maggioranza e opposizione in Parlamento. Secondo quanto riportato, infatti, sono stati stoppati i fondi destinati al piano periferie, soldi su cui diversi comuni avevano già avviato lo sviluppo dei lavori e che riguarda anche la città di Milano.

“A proposito del bando periferie – ha scritto su Facebook il sindaco Giuseppe Sala -. Certamente la questione va ancora capita nei dettagli e comunque impatterà in maniera diversa città per città. Ma altrettanto certamente questa è una manovra politica del nuovo esecutivo per screditare una buona idea dei governi precedenti. Rimane il fatto che il primo segnale di questo esecutivo rispetto alla delicata questione delle periferie è assolutamente negativo. Ho chiesto ai miei uffici di trovare una soluzione per poter rispondere alle giuste esigenze dei miei concittadini. Milano non intende fermare i progetti che sono stati programmati”.

La risposta da parte degli esponenti del governo è stata che il Milleproroghe, che congela per due anni un programma da due miliardi di euro, in realtà libera con un emendamento un miliardo di investimenti verso i Comuni (un numero più ampio e non solo quelli che partecipano al piano) da distribuire da qui fino al 2021.