Home Cronaca Atti persecutori a bar e piscine, arrestati due fratelli a Cologno

Atti persecutori a bar e piscine, arrestati due fratelli a Cologno

Sono finiti in carcere con l’accusa di estorsione, incendio doloso e atti persecutori i due fratelli di Cologno Monzese, Massimiliano e Giampiero Toce, rispettivamente di 45 e 41 anni, accusati di aver appiccato il fuoco alla saracinesca di un bar nel 2016. Il titolare li ha denunciati, raccontando di aver subito anche delle minacce di morte per non pagare le consumazioni. I due avrebbero anche picchiato un cliente del bar e provato a garantire “protezione” al titolare di una piscina, sempre a Cologno. Anche quest’ultimo ha scelto di denunciarli.

In tutto il vicinato la presenza dei Toce, secondo quanto emerge dall’ordinanza di custodia cautelare, avrebbe creato diversi problemi: dallo stalking ai vicini di casa, alle aggressione fino al furto a un’altra vicina. Nell’appartamento dei due fratelli i carabinieri avrebbero trovato anche della droga e uno scooter risultato rubato.