Home Milano Zona 6 Occupa abusivamente un appartamento e ne fa centro di spaccio

Occupa abusivamente un appartamento e ne fa centro di spaccio

Un marocchino irregolare di 30 anni, J.Z., anzichè lasciare l’Italia, come da provvedimento di espulsione, è rimasto a Milano occupando abusivamente un appartamento, trasformato in un piccolo centro per lo spaccio  vigilando sull’eventuale arrivo della polizia con una telecamera.

Il cittadino straniero è stato sorpreso nell’abitazione da lui occupata in via Gola, mentre si trovava in compagnia di altre persone, consumatrici abituali di droga. All’interno sono stati sequestrati 14 grammi di eroina, 120 grammi di bicarbonato utilizzato come sostanza da taglio, bilancini e 740 euro in contanti che aveva addosso.

L’appartamento occupato abusivamente è stato poi riconsegnato al personale dell’Aler.
Riccardo De Corato, ex vicesindaco di Milano e Assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia, commentando la vicenda ha affermato:

“Via Gola, ormai, è una sorta di enclave dell’illegalità a ridosso del cuore di Milano. Un fortino di droga ed abusivi di ogni risma. Siccome oggi abbiamo letto parole molto dure del prefetto Lamorgese sulle occupazioni abusive e le situazioni di illegalità, chiediamo che alle parole seguano i fatti. E che quindi via Gola torni in pieno possesso dei milanesi e dei residenti, siccome oggi sembra una via di mezzo tra Scampia e Secondigliano. In via Gola ci sono almeno altri 249 abusivi da sgomberare, dal momento che sapevamo essercene 250, prima dell’arresto del pusher  quindi bisogna passare all’azione”.