In carcere Curci, ex vicepresidente del Foggia

    Ruggiero Massimo Curci, ex vicepresidente del Foggia calcio,  è stato trasferito nel carcere di Foggia per aver violato le disposizioni contenute nel provvedimento con cui il Tribunale gli concedeva gli arresti domiciliari.

    Il commercialista era stato tratto in arresto il 21 dicembre scorso per  l’autoriciclaggio di proventi nel Foggia Calcio e stava scontando la pena nella sua abitazione di Carapelle (Foggia).

    La Polizia  ha però constatato, nel corso dell’esecuzione di un provvedimento di sequestro emesso dalla Procura di Foggia di disponibilità patrimoniali e finanziarie illecitamente detenute da Curci,  la presenza nell’abitazione di un soggetto non appartenente al suo nucleo familiare, peraltro “gravato da precedenti di polizia”.

    Questo il motivo per il quale è stata  revocata la custodia cautelare e disposto il trasferimento in carcere.