Home Milano In Città Il Comune di Milano rilancia lo sharing elettrico

Il Comune di Milano rilancia lo sharing elettrico

Il Comune di Milano amplia la mappa della mobilità condivisa.

Dopo il bike sharing, il car sharing e lo scooter sharing, in arrivo una nuova flotta di mezzi innovativi: dai segway ai monopattini, dagli hoverboard agli skateboard, tutti rigorosamente elettrici ed, ovviamente,  omologati per circolare in strada.

Si era partiti dalle bici gialle di Bikemi per poi giungere alle bici che non hanno bisogno di essere prese e riportare alle rastrelliere. Poi, è stata la volta delle auto in condivisione, e degli scooter con due aziende che in città hanno un servizio di sharing.

Sono proprio quest’ultimi i mezzi di cui Il Comune vuole aumentare la diffusione.

A tal fine la giunta comunale ha appena approvato le linee guida di un nuovo bando che sarà lanciato nei prossimi mesi e che servirà a individuare soggetti pubblici o privati interessati a fornire questo servizio.

Così Marco Granelli, assessore alla Mobilità e Ambiente :  “Vogliamo dare più slancio alla mobilità elettrica e sostenibile – dice  Lo facciamo con ogni mezzo, ed è il caso di dirlo parlando di veicoli così innovativi, purché siano omologati per la strada. Una rete capillare di modalità di trasporto complementari, sempre più leggere e meno impattanti anche per l’aria che respiriamo, che semplificano gli spostamenti in città e i collegamenti con l’area metropolitana integrandosi fra loro e con il trasporto pubblico. La condivisione consente di abbattere il numero di veicoli di proprietà e ridurre il tasso di motorizzazione in città”.