Home Cultura e Spettacolo Milano Zona 1 Albert Lee torna in Italia

Albert Lee torna in Italia

Il leggendario chitarrista inglese torna in Italia con un concerto imperdibile sullo sfondo del Castello Sforzesco.

Noto per la sua particolare tecnica mista plettro e dita della mano destra, chiamata chicken picking, e per il suo virtuosismo, Albert Lee occupa una particolare nicchia nella musica: britannico di nascita, ha trascorso la metà degli anni ’60 come chitarrista R&B, per poi diventare negli anni ’70 tra i migliori chitarristi rockabilly e country. In Inghilterra è una vera e propria icona, ma anche a Nashville e Los Angeles è stato fin da subito annoverato tra i chitarristi più richiesti.

Albert Lee ha collaborato con i più grandi artisti di sempre del rock, tra i quali Ritchie Blackmore, Joe Cocker, Ian Paice, Eric Clapton, Emmylou Harris, Tommy Emmanuel. La sua carriera è costellata di grandi successi, sia con le importanti collaborazioni a cui ha preso parte, che da solo. Lungo il suo percorso ha vinto 2 Grammy e ha ricevuto altre 3 nomination aggiuntive. Con alle spalle cinquanta anni di carriera, Lee fa oggi parte di quella cerchia sempre più circoscritta di virtuosi: acclamato in 3 continenti e stimato da tutti i suoi colleghi, Albert Lee è oggi la leggenda che, quando ha iniziato a muovere i primi passi nella musica, aveva sognato di essere.