Home Cronaca Fatti di violenza, cinque locali sospesi a Milano e hinterland

Fatti di violenza, cinque locali sospesi a Milano e hinterland

Polizia

Cinque locali a Milano e hinterland sono stati sottoposti a decreto di sospensione per fatti violenti accaduti nell’ultimo periodo. Si tratta del “Bar Erica” e del “The Outsider” a Corsico, del “Bar Copacabana” a Caponago, del “Bar Pizzeria da Franco” a Cambiago e del “Why Not” a Milano. I provvedimenti di sospensione vanno dai dieci giorni (per il The Outsider e il Bar Pizzeria da Franco) fino ai quindici (Why Not e Bar Copacabana) e trenta per il Bar Erica.

Tutti i provvedimenti sono legati a fati di violenza, quello più grave è appunto riguardante il Bar Erica a Corsico, in via Curiel 2, dove il 16 giugno scorso è avvenuto l’omicidio di un cittadino senegalese da parte di un uomo con precedenti penali. Atti di violenza sono avvenuti anche negli altri esercizi, anche se non fino ad arrivare a un omicidio come nel caso del locale a Corsico.