Home Città Metropolitana Cronaca Omicidio di Assan Diallo, il colpevole si costituisce

Omicidio di Assan Diallo, il colpevole si costituisce

stalking

Il quarantasettenne Fabrizio Butà, 47 anni, ha confessato oggi davanti al pm Christian Barilli di aver commesso l’omicidio del senegalese Assan Diallo, ucciso sabato sera a Corsico a colpo di pistola. L’uomo si è presentato nella tarda serata di ieri ai carabinieri, di sua spontanea volontà, raccontando di aver agito per rispondere alle presunte molestie mosse dalla vittima nei confronti della fidanzata dell’uomo.

Secondo quanto raccontato agli agenti da Butà, i due si sarebbero dati appuntamento per un regolamento di conti sabato sera in via delle Querce, proprio a Corsico. L’uomo, che ha precedenti per un omicidio commesso nel 1998, avrebbe sparato in faccia alla sua vittima.

La compagna di 36 anni è stata invece arrestata per favoreggiamento personale, detenzione di arma illegale e possesso di stupefacenti, dato che nel garage di sua proprietà è stata trovata la pistola con cui è stato ucciso il senegalese.